Events

Festa Interculturale degli Auguri

Venerdì 14 dicembre 2018, abbiamo organizzato un saluto speciale ai dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado venuti a visitare il nostro Istituto: la terza edizione della “Festa Interculturale degli Auguri” per il Natale 2018. Ecco che a partire dalle 11, presso l’aula Magna della sede centrale ci siamo ritrovati a festeggiare una delle più importanti festività cristiane, insieme a tutte le studentesse e gli studenti stranieri residenti a Castel Volturno e dintorni, che, con le loro testimonianze, ci hanno invitato a riflettere sulla cultura e sulle festività religiose dei loro Paesi di origine. Quale migliore occasione, se non il Natale, per creare un momento d’incontro e di confronto sui festeggiamenti e sulle tradizioni di questa importante festività Cristiana, ma anche per ampliare le nostre conoscenze sulle festività di altri popoli. La “Festa Interculturale degli Auguri” è stata una occasione unica per vivere il Natale in maniera diversa. I docenti e gli studenti coinvolti, nel realizzare questo progetto, hanno proposto gli auguri in tutte le lingue, compresi canti e balli, poesie e riflessioni, sensibilizzando tutti al rispetto delle diversità. Un’occasione per conoscersi, per fermarsi a guardare e incontrare qualcosa di nuovo e di diverso in occasione della festa di Natale. Molto interessante la testimonianza della studentessa Damiana Intravaja, volontaria attiva dell’associazione Jerry Essan Masslo, che contribuisce quotidianamente alla crescita della città e della nostra scuola con il suo esempio. Damiana per l’occasione, ha organizzato una piccola sfilata di abiti cuciti con stoffe e i colori dell’Africa, prodotti dalla sartoria che è nata nella Casa di Alice, l’abitazione confiscata alla camorrista Pupetta Maresca. Lì, ora, lavorano donne italiane e sarte africane. Damiana ha spiegato come con questa iniziativa la cooperativa Nuovi Orizzonti, ormai da anni, offre una nuova vita alle ragazze di colore e non solo, rilanciando l’economia locale con un nuovo brand “Made in Castel Volturno”, il marchio etico che coniuga legalità e moda. Questo lo spirito della Festa, con la quale abbiamo cercato di stimolare tutti al cambiamento a partire da noi stessi, dalla nostra capacità di stare insieme. Per questo è importante promuovere il rinnovarsi di questo scambio augurale, per conoscersi, condividere e partecipare.  Per il superamento dei pregiudizi e degli stereotipi, dei conflitti e delle barriere: nella nostra comunità scolastica la pratica interculturale è un esempio virtuoso, dove regnano più punti di equilibrio e di convivenza pacifica. Felice anno nuovo a tutti.

 

 

 

Corso di Aggionamento: “Il processo di caseificazione: la mozzarella di BUFALA” Castel Volturno (Pinetamare) 10-11 maggio 2018